Projekte

Pensiline fermata autopostale

Teilnahme:
Prix Lignum 2021
Auszeichnung:
4. Rang Sonderpreis "gefällt." 2021
Projektstandort:
7742 Poschiavo
Fertigstellung:
2018
Vorwiegend verwendetes Holz:
Lärche
Art der Holzanwendung:
naturbelassen
Projektträger / Bauherrschaft:
Comune di Poschiavo, Urbano Beti, Poschiavo
Architektur / Planung:
Michele Vassella Architekt, Michele Vassella, Chur;
Ausführung Holzarbeiten:
Kalt legno & vita, Moreno & Silvano Kalt, Poschiavo; Zaco sagl, Remo Cortesi, San Carlo;
Ingenieur:
J. A. Könz s.c.r.l, Jon Andrea Könz, Zernez;

Pensiline alle fermate dell’autopostale "Progetto, materiale, artigiani: 100% Valposchiavo" Il progetto mira ad un concetto di base generale per le pensiline sul territorio comunale. L'idea della costruzione si basa su una tettoia, quattro pilastri cilindrici e una parete curvilinea. Le cinque ubicazioni eseguite al momento si trovano a Pedecosta (2017), agli Angeli Custodi (2018) a Pagnoncini (2018), a Le Prese (2021) e all'Annunziata (2021).

Concetto per pensiline alle fermate dell’autopostale sul territorio del Comune di Poschiavo ("100% Valposchiavo") L’autopostale è divenuto un pilastro importante per il trasporto pubblico in Valposchiavo. Oltre al trasporto per gli scolari l’autopostale viene scelta da sempre più persone tra cui anche turisti per i propri spostamenti sul territorio comunale. Il progetto qui proposto mira ad un concetto di base generale per le pensiline sul territorio comunale. Le cinque ubicazioni eseguite al momento si trovano a Pedecosta (2017), agli Angeli Custodi (2018) a Pagnoncini (2018), a Le Prese (2021) e all'Annunziata (2021). Il presente concetto propone un tipo di costruzione molto semplice e basilare con una tettoia posata su quattro pilastri di forma cilindrica collocati agli angoli. Un’unica parete di forma curvilinea contribuisce al rinforzo statico della struttura rendendola efficace sia contro le intemperie quali neve e vento sia contro eventuali forze esterne. La forma della parete corrisponde alle esigenze del sito e di conseguenza a dipendenza della posizione dell’elemento, il progetto si adatterà di volta in volta. Come già proposto nel concetto per le passerelle pedonali la materializzazione prevede una struttura in calcestruzzo per le pensiline all’interno del Borgo di Poschiavo e una struttura in legno di larice e acciaio zincato per gli elementi nelle contrade. Per la progettazione si è dato molto valore alla possibilità di poter eseguire le pensiline completamente in Valle. Così, al contrario delle pensiline prefabbricate, l’investimento da parte del Comune rimane nella sua totalità sul territorio. Nella costruzione in legno i pilastri come pure la panchina sono lisciati così da renderli piacevoli al tatto. Al contrario il rivestimento sia della parete che del soffitto è costituito da assi in larice di varie dimensioni semplicemente segate. Il tetto è ricoperto di lamiera in acciaio zincato graffata. La superficie di base su cui poggia la pensilina è in calcestruzzo.
Datenblatt (PDF 3.18 MB)

Wir verwenden Cookies und Tracking-Technologien gemäss unserer Datenschutzerklärung, um Ihnen das beste Web-Erlebnis zu bieten. Zur Datenschutzerklärung